CARTHUSIA ci racconta una storia unica che ha radici antichissime, in uno dei luoghi più belli del mondo.

Secondo un’antica leggenda caprese il priore della Certosa di San Giacomo, nel 1380, onorò la visita della regina Giovanna d’Angiò selezionando per lei i fiori spontanei più belli e profumati dell’isola. L’acqua di macerazione dei fiori acquistò una fragranza così delicata e squisita che il priore, con l’aiuto di un alchimista, volle riprodurla: era nato il primo profumo di Capri.

La storia narra poi che nel 1948 il priore della Certosa, ritrovate le vecchie formule dei profumi, su licenza del Papa le svelò ad un chimico piemontese che viveva a Capri, il Dott. Jovine, il quale riaprì l’antico laboratorio, denominandolo “Carthusia” cioè “Certosa”.  Era nato il laboratorio di profumi più piccolo ed esclusivo del mondo, con una esigua produzione di profumi fatti a mano, ricercatissimi e conosciuti esclusivamente da quanti hanno avuto la fortuna di soggiornare sull’isola.

I profumi Carthusia sono oggi preparati con la cura e la passione di un tempo in piccole quantità e con materie prime naturali di primissima qualità. Essenze come il Rosmarino del monte Solaro o il Garofilum silvestre danno ai profumi di Capri sfumature e modulazioni uniche e ineguagliabili. Le essenze sono lavorate, filtrate e confezionate a mano ad una ad una.

Visualizzazione di 1-18 di 30 risultati